Che queste immagini non servano solo da sfondo per commemorare il tragico evento,
ma che si imprimano nella coscienza di tutti e che servano come monito e riflessione
a chi deve sceglire tra il bene comune e l'interesse personale.

Riflessione del nostro parroco Don Gastone Liut che ci ha seguito con amore, dedizione e sacrificio dal giorno della tragedia
ai giorni nostri, rilasciata al quotidiano "Avvenire" VAJONT LABORATORIO DI RESURREZIONE 10 ottobre 2013

(Grazie a Tiziano Dal Farra per aver dato la sua disponibilità a utilizzare le immagini del suo sito www.vajont.info).

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Vajont

La Diga doveva creare ricchezza e benessere ...   Ecco il compenso: 1917 morti


Qui il Link per accedere al libro IL MIO VAJONT di Osvaldo Martinelli (Fozza) Edizione a cura del Comune di Vajont 1976

Scuola dell'infanzia "Tina Merlin" Vajont

Per partecipare alla commemorazione di questo tragico evento, con i bambini dai 3 ai 6 anni, abbiamo pensato di realizzare una storia, che contenesse una parte della realtà, altrimenti non avrebbe avuto senso, giocando però con la fantasia.

Cosí è nato il racconto "Tic... TOC... Zum - papà" che contiene due messaggi ben recepiti, sopratutto dai bambini più grandi: la tutela dell'ambiene e che non si possono perseguire obiettivi personali quando questi ledono il bene comune.

La nostra storia ha un lieto fine: ci dice come avrebbe dovuto essere... e purtroppo non è stato.

Qui si può vedere il lavoro: Tic ..TOC ... Zumpapà

Locandina 50° Anniversario Catastrofe del Vajont

Riflessione di Don Gino Moro sul vissuto della comunità.

Riflessione del nostro Parroco Don Gastone Liut in occasione del 50° Anniversario rilasciata al quotidiano "Avvenire" 10 ottobre 2013

All'alba un "silenzio di tomba" - Articolo del "Popolo" del 20 ottobre 2013